fbpx
Stiamo caricando

Story - Telling

Laboratorio di cinema documentario, a cura di ZimmerFrei

L’attività laboratoriale rientra in “Atlas of Transitions. New Geographies for a Cross-Cultural Europe” un progetto europeo ideato e promosso da ERT (capofila) e realizzato a Bologna in partnership con la compagnia teatrale Cantieri Meticci e il Dipartimento di Sociologia e Diritto dell’Economia dell’Università di Bologna. Nell’arco di tre anni e con una rete di partenariato che coinvolge realtà teatrali e Università di 7 paesi europei (Italia, Polonia, Belgio, Francia, Svezia, Albania, Grecia), il progetto intende interrogare le trasformazioni culturali alla luce dell’attuale fenomeno migratorio, sperimentando nuovi modelli di interazione e reciprocità tra culture diverse, tra cittadini europei e nuovi arrivati.
In questo ambito il collettivo artistico ZimmerFrei realizza un progetto articolato in laboratori per gruppi misti (ragazzi italiani e stranieri) che condurranno alla produzione di una serie filmica in quattro episodi (Saga) intorno alle esperienze di alcuni giovanissimi abitanti.
Mentre sono in corso il montaggio del primo episodio e le riprese del secondo, continua la ricerca di luoghi, storie e persone che possano partecipare agli ultimi due episodi.
Come si possono vedere o rivivere cose accadute nel passato, cose che devono ancora accadere, cose sognate, immaginate o che non accadranno mai ma sono in grado di influire sul presente? Se il documentario è cinema del reale, come si racconta la realtà nel corso del suo farsi?
Il laboratorio Story Telling affronta il tema della narrazione per il cinema, dalla fase di ricerca alla presa diretta sul set.
Il workshop consiste nell’applicazione di alcune pratiche di racconto, scrittura e trasposizione per immagini sperimentate dal gruppo di artisti e filmmaker nei loro film documentari e progetti di video-arte.
Le situazioni da sperimentare passano dal racconto individuale allo script per immagini, dall’intervista al dialogo orientato, dalla conversazione informale alla riscrittura in forma di resoconto, passando per esempi di racconto corale, saga familiare, auto-fiction, epopee da bar, leggende urbane, epica domestica.
Il fine del laboratorio è tradurre il racconto del quotidiano in micro-narrazione di taglio cinematografico e produzione di story-telling originale.
Il laboratorio è destinato ad adolescenti creativi, studenti intraprendenti, giovani videomaker e scrittori, grandi parlatori e grafomani di pochi parole, narratori in erba, rapper pensosi e poeti da 280 caratteri, giovani bolognesi da generazioni, d’adozione, per caso o per scelta elettiva. I partecipanti possono scegliere se parlare e scrivere in italiano, inglese o francese.

Periodo: febbraio 2019
Durata: 30 ore
Partecipanti: 15 persone tra i 16 e i 22 anni
Conduzione: Anna de Manincor (filmmaker) e Massimo Carozzi (sound designer)

L’attività è libera e gratuita con prenotazione obbligatoria da inviare tramite mail entro il 15 gennaio 2019