Stiamo caricando

Monopolista

Teatro delle Moline

A proposito di questo spettacolo

Ci siamo confrontati con il concetto di dominio, prevaricazione, sfruttamento.
Termini che puntellano il percorso sempre più degradante dell’umano: prefiggersi traguardi di monopolio su cose e persone.
Come reagire al senso di fallimento dopo anni trascorsi a navigare in una mediocre e infruttuosa onestà?
C’è sempre una soluzione se si è disposti a dare un senso nuovo alla vita.
Il Monopoli è una risposta. Una scuola di vita. Che incarna alla perfezione i paradigmi del nostro tempo: sfida, spietatezza, sopraffazione.
Lo scopo è restare l’ultimo giocatore, mandando a rotoli gli altri. È questa caratteristica spietata che vorremo mostrare con la giusta, innocente soavità.
Le regole sono semplici. Comprare, vendere, tasse, ipoteche, prigione e soprattutto: bancarotta!
Il concetto economico di monopolio, il dominio del mercato da parte di un singolo venditore fanno bella mostra sul tavolo da gioco.
Una sfida, due giocatori, una partita a Monopoli: lei incarna l’etica della spietatezza, lui l’ingenua sprovvedutezza dell’uomo comune, fatalisticamente disposto al fallimento. 
Sullo sfondo una critica senza sconti all’ aberrazione di una società che riproduce le dinamiche del Monopoli, dove il registro comico e surreale – entrano in gioco l’Overlook Hotel di Shinning e il Nadsat di Arancia Meccanica – alleggerisce ma non depotenzia lo sgomento di come siamo.
Sfida, spietatezza, sopraffazione. Sono queste le parole chiave del terzo millennio o è necessario riscrivere le regole del gioco?

Durata: 60 minuti

Dati artistici

un progetto di quotidiana.com
con Roberto Scappin e Paola Vannoni
produzione quotidiana.com, Kronoteatro
con il sostegno di Regione Emilia Romagna

 

foto di Luca Dal Pia

In residenza al Cantiere Moline dal 20 al 23 novembre 2018

Video

Se ti piace Monopolista ti suggeriamo anche:

dal 10/11/2018
al 11/11/2018
Teatro delle Moline
Dovrò rifarmi una vita, finchè c’è vita io vivo. Ho il passaporto, i libri, i foulards: ho tutto
dal 01/12/2018
al 02/12/2018
Arena del Sole
Sala Leo de Berardinis
Un grande gioco metaforico per capire i rapporti tra l’Afghanistan e l’Occidente dal 1842 ai giorni nostri

Il canto della caduta

Liberamente ispirato al mito del regno di Fanes
12/03/2019
Arena del Sole
Sala Leo de Berardinis
Lo spettacolo di Marta Cuscunà reinventa il teatro di figura, portando in scena un racconto epico contemporaneo
dal 21/11/2018
al 25/11/2018
Arena del Sole
Sala Leo de Berardinis
Una rilettura da Brecht: una favola di metafore potente, visionaria e necessaria
dal 24/01/2019
al 27/01/2019
Arena del Sole
Sala Leo de Berardinis
La Compagnia di Teatro di Luca De Filippo mette in scena il capolavoro di Eduardo con l’attenta regia di Marco Tullio Giordana