Stiamo caricando

Nel gran teatro della città. Arena del Sole

Altri spazi

A proposito di questo spettacolo

Una visita spettacolo a scovare storie, macchinerie e meraviglie nascoste del teatro “popolare” di Bologna

1796: a Bologna è tempo di “rivoluzione”. Il generale Augereau e il console Napoleone Bonaparte entrano in città. E con il loro arrivo Bologna cambia volto: nasce l’Accademia di Belle Arti, l’Orto botanico e, nel 1810, là dove c’era un monastero di monache, l’Arena del Sole, luogo dato agli spettacoli diurni, come si legge ancora nella facciata. Un teatro all’aperto, per spettacoli nella stagione estiva, da subito affollato, con un vivace pubblico popolare. Una sala fatta a gradoni, senza più palchetti, sul modello dei teatri greci, una vera “arena” per la città. Girovagando di stanza in stanza, tra le cianfrusaglie di scena e per scoprire il grande magazzino dei costumi, salendo su fino in graticcia e ridiscendendo sino al palco, un piccolo viaggio nei luoghi e nella storia del più antico teatro bolognese, che ha visto passare sui suoi legni i più grandi attori del nostro teatro, da due secoli a questa parte. Accompagnati ora dai nostri attori, narratori e guide di questa fascinosa esplorazione.

Si consiglia un abbigliamento comodo!

Ingresso €5 

Dati artistici

drammaturgia Emanuele Aldrovandi
con Michele Dell’Utri, Simone Francia, Diana Manea, Jacopo Trebbi, Daniele Cavone Felicioni, Michele Lisi, Paolo Minnielli, Maria Vittoria Scarlattei
produzione Emilia Romagna Teatro Fondazione

foto di Andrea Scardova (Fototeca Istituto beni culturali Regione Emilia Romagna)