fbpx
Stiamo caricando

Tania Bruguera | School of Integration

lezione #5 Palestina

Altri spazi

A proposito di questo evento

5 marzo // ore 18 // DAMSLab
partecipazione gratuita

TANIA BRUGUERA
progetto speciale per Atlas of Transitions Biennale 

Nata dall’idea dell’artista e attivista cubana Tania Bruguera, School of Integration è una scuola temporanea modellata sulle scuole di integrazione di stampo tedesco rivolte ai migranti nuovi arrivati, ma ne ribalta la prospettiva: a condurre le 10 lezioni saranno infatti i membri di altrettante comunità straniere residenti a Bologna che insegneranno sapienze del corpo, competenze artigianali, poesie orali, pratiche simboliche, tradizioni culinarie, contaminazioni musicali, elementi della propria cultura che sono orgogliosi di condividere. Basato sull’idea di una partecipazione larga e meticcia, le lezioni sono aperte e rivolte a tutte le persone interessate.

***
Lezione #5 Palestina
Grammatica del ricamo: motivi decorativi e colori degli abiti tradizionali palestinesi

L’abito Al-Thob, apparso più di cinquemila anni fa, è sin dal principio strettamente collegato al territorio in cui viene prodotto. Colori e ricami differiscono a seconda della posizione geografica: dal tipo di vestito indossato dalle donne palestinesi è possibile distinguere la regione di provenienza. Durante la lezione condotta da Jalal Albess, saranno mostrate differenze e particolarità degli abiti con l’accompagnamento delle melodie popolari palestinesi suonate dal vivo dagli Hudud e delle danze tradizionali proposte dalle Donne di Sabbia.

Dati

progetto speciale per  Atlas of Transitions Biennale
lezione in collaborazione con Centro Interculturale Zonarelli, Gruppo musicale Hudud, Associazione Donne di Sabbia
Ringraziamento a Assopace Palestina

HUDUD – حدود
Il gruppo Hudud è nato nel 2014 dall’incontro di giovani musicisti provenienti da diverse esperienze. Il progetto si propone di esprimere le armonie proprie delle radici mediterranee attraverso la fusione delle varie personalità musicali degli artisti. Un Mediterraneo “culla” di popoli, ma anche barriera per le diversità che la compongono. Hudud significa infatti “confini”: i confini che le distinte sonorità del gruppo vogliono oltrepassare. 

Associazione Donne di Sabbia
L’associazione artistica e culturale Donne di Sabbia è nata nel 2005 con l’obiettivo di sensibilizzare la cittadinanza alle problematiche sociali delle migrazioni, attraverso cultura, danza e musica . La ricerca attenta delle danze tradizionali prevede l’immersione totale in un mondo antico di gesti ripetuti, simbolismi e colori.