Stiamo caricando

Tania Bruguera | School of Integration

lezione #3 Ucraina

Altri spazi

A proposito di questo evento

3 marzo // ore 18 // DAMSLab
partecipazione gratuita

TANIA BRUGUERA
progetto speciale per Atlas of Transitions Biennale 

Nata dall’idea dell’artista e attivista cubana Tania Bruguera, School of Integration è una scuola temporanea modellata sulle scuole di integrazione di stampo tedesco rivolte ai migranti nuovi arrivati, ma ne ribalta la prospettiva: a condurre le 10 lezioni saranno infatti i membri di altrettante comunità straniere residenti a Bologna che insegneranno sapienze del corpo, competenze artigianali, poesie orali, pratiche simboliche, tradizioni culinarie, contaminazioni musicali, elementi della propria cultura che sono orgogliosi di condividere. Basato sull’idea di una partecipazione larga e meticcia, le lezioni sono aperte e rivolte a tutte le persone interessate.

***

Lezione #3 Ucraina
Pysanka: il rito delle uova

In Ucraina la decorazione delle uova è un vero e proprio rito. La famosa pysanka è infatti un uovo pasquale, solitamente di gallina e possibilmente bianco, che viene decorato e colorato con una tecnica artistica particolare, a base di cera calda e colori naturali. I motivi vengono incisi tramite un punteruolo speciale chiamato pysachok o kistka, dotato di un imbuto minuscolo contenente una piccola quantità di cera di candela. La stessa parola pysanka deriva dal verbo “pysaty” (“scrivere” in ucraino): letteralmente si scrive sulle uova.
Il rito della decorazione dell’uovo risale a migliaia di anni fa, si credeva infatti che l’uovo dipinto potesse proteggere dal male. I disegni rappresentati sulle uova e i colori usati cambiano da regione a regione ma le decorazioni più diffuse sono sole, stelle e animali. Questa tradizione è presente in tutte le famiglie ucraine. Le donne si riuniscono poco prima della Pasqua per dipingere le uova per poi portarle a benedire e regalarle ai propri cari.

Dati

progetto speciale per  Atlas of Transitions Biennale
lezione in collaborazione con Centro Interculturale Zonarelli e Associazione Culturale Italia-Ucraina

Associazione Culturale Italia-Ucraina
Nasce a Bologna nel 2009, apolitica e senza finalità di lucro, per iniziativa di un piccolo gruppo di ucraini e italiani, con l’intento di promuovere e diffondere la cultura e la storia dell’Ucraina. Punto di riferimento e di aggregazione per ucraini, famiglie italo-ucraine e abitanti interessati alla sua cultura, l’associazione si prefigge di fornire informazioni sulla situazione ucraina e le relazioni con l’Italia, organizzare incontri conviviali, concerti, opere teatrali e convegni scientifici. L’associazione ha inoltre partecipato a molti progetti umanitari in Ucraina, sponsorizzate dalla Regione Emilia Romagna e dall’Associazione IBO di Ferrara. Attualmente partecipa alle riflessioni di carattere storico che riguarderanno soprattutto il recente passato dell’Ucraina.