fbpx
Stiamo caricando

ZimmerFrei | Saga#1 - Yakub

screening + incontro 

Altri spazi

A proposito di questo film

6 marzo // ore 19.30 // Cinema Lumière, Cineteca di Bologna

La regista e il sound designer di ZimmerFrei, i protagonisti del cortometraggio e i componenti della troupe raccontano la genesi del primo episodio del film (una lunga saga ancora in corso), in dialogo con Piersandra Di Matteo e il pubblico.

ingresso gratuito

Saga è un film a episodi girato nell’arco di due anni a Bologna: città natale, città d’adozione o d’elezione di alcuni giovanissimi abitanti, cittadini del presente che ne ereditano il passato e ne scriveranno il futuro. Bologna è il posto che chiamano casa.
Il primo episodio ruota intorno a Yakub, partito dalla Nigeria a 15 anni, catapultato in Libia, sbarcato in Italia a 17. “Non avevo mai pensato di andare in Europa.” Le prime cose che Yakub ha messo in chiaro sono: “Non mi piace rispondere alle domande. Sono sempre le stesse. Semmai preferisco farle io le domande.” Yakub cammina tutto il giorno. Ovunque si trovi punta sempre verso il centro, a volte esce per andare in un posto e poi perde il filo. “Tutte le volte che è successo qualcosa di brutto io non ero lì, ero fuori, stavo andando da qualche parte.” Da pochi mesi Yakub ha compiuto 18 anni e il suo status è cambiato. È l’inizio di una nuova saga: “A volte mi fermo e dico: come sono arrivato fin qui?”

Durata del film: 25’ circa

Il film si potrà vedere in Cineteca/Cinema Lumière anche il 15 e il 28 marzo alle ore 19.45

Dati

soggetto di ZimmerFrei
regia Anna de Manincor
fotografia Roberto Beani
suono Massimo Carozzi
direttrice di produzione Serena Gramizzi
assistente alla produzione Gaia Raffiotta
assistente operatore Simone Tacconelli
produzione ERT-Emilia Romagna Teatro – progetto “Atlas of Transitions”, finanziato da Creative Europe
co-produzione Bo Film
con il contributo del Comune di Bologna
con il sostegno della Regione Emilia-Romagna Film Commission

ZimmerFrei
Il collettivo ZimmerFrei è stato fondato nel 2000 a Bologna dalla filmmaker Anna de Manincor, l’artista Anna Rispoli e il sound designer Massimo Carozzi. La pratica artistica di ZimmerFrei mescola i linguaggi e realizza opere di diverso formato: video e film documentari, installazioni sonore e ambientali, serie fotografiche, performance, progetti di arte pubblica, interventi multimediali e laboratori di ricerca nel campo della percezione e trasformazione urbana. Da più di dieci anni il collettivo ZimmerFrei si dedica all’esplorazione di contesti urbani e rurali in via di trasformazione in cui si formano e si disfano cittadelle e comunità temporanee, esplorando i confini tra spazio pubblico e territori privati. Gli ultimi due cicli di film Temporary Cities e di performance partecipative Family Affair sono stati prodotti durante residenze di produzione finanziate dal Programma Europa Creativa in importanti istituzioni culturali in Francia, Belgio, Polonia, Ungheria, Portogallo, Olanda, Svizzera e Italia. L’ultimo film di ZimmerFrei distribuito nei cinema, Almost Nothing|CERN Experimental City, è dedicato alla comunità di fisici del CERN di Ginevra ed è una co-produzione italo-franco-belga. Il film ha vinto il festival Signes de Nuit di Parigi, è stato premiato dalla giuria inter-religiosa al Festival Visions du Réel di Nyon e ha ricevuto la menzione speciale al Biografilm Festival – Bologna 2018.

www.zimmerfrei.co.it