Stiamo caricando

Teatro per Ragazzi

L’attenzione di ERT verso la formazione si esprime con un’intensa programmazione di Teatro per le Scuole e per i giovani, recite scolastiche (matinée) e spettacoli in lingua inglese.

Attività per le scuole

Laboratori, seminari, stage, conferenze – per ragazzi e insegnanti – pensati per aprire un confronto con il teatro “visto”, allo scopo di disegnare sempre nuove prospettive fruitive.

Anticipazioni Stagione 2018/2019

Classroom Plays - Aristotele invita Velázquez a colazione e gli prepara uova e (Francis) Bacon

Progetto “Classroom plays” – primo anno
Progetto riservato alle Scuole Medie Superiori

Il teatro messo al servizio della scuola: strumento didattico multidisciplinare che attraversa filosofia, letteratura, arte…

una creazione di Davide Carnevali
con due attori in via di definizione
produzione Emilia Romagna Teatro Fondazione

Con i Classroom plays, il teatro si mette al servizio degli studenti e si fa strumento didattico, per mezzo di un approccio multidisciplinare che attraversa filosofia, storia, letteratura, arte.
Il progetto triennale si concentra sulla relazione tra visione del mondo e forme di espressione. Il primo anno, con Aristotele invita Velázquez a colazione e gli prepara uova e (Francis) Bacon, indagheremo – a partire dalla Poetica aristotelica – i concetti di presentazione e rappresentazione dalla Grecia alla modernità, il principio di formalizzazione e il primato del verosimile sul vero.
Negli anni seguenti ci occuperemo di spazio ordinato, a partire da Descartes; e di tempo cronologico, a partire da Benjamin. Lo faremo in modo ironico, attraverso spettacoli dalla durata di 1h 15’, con due attori e pochi oggetti, coinvolgendo in prima persona gli studenti, chiamati a essere non spettatori passivi, ma pensatori attivi e attori consapevoli di esercitare il loro spirito critico.

Quando: ottobre/novembre/dicembre
Durata: 1h e 15 minuti
Luogo: Aule Magne/Classi/Spazi degli Istituti Medi Superiori

Davide Carnevali (Milano, 1981)
Drammaturgo, ha ottenuto il Dottorato in Teoria del teatro presso l’Universitat Autònoma de Barcelona. Ha scritto, tra gli altri: Variazioni sul modello di Kraepelin (Premio Theatertreffen Stückemarkt 2009; Premio Marisa Fabbri 2009; Premio de les Journées des auteurs 2012); Sweet Home Europa (Schauspielhaus Bochum, 2012); Ritratto di donna araba che guarda il mare (Premio Riccione 2013); Menelao (menzione al Premio Platea 2016). Nel 2018 ha portato in scena Maleducazione transiberiana al Teatro Franco Parenti e Ein Porträt des Künstlers als Toter alla Staatsoper Unter den Linden. I suoi testi, tradotti in tredici lingue, sono stati presentati in diverse stagioni teatrali e festival internazionali, e sono editi in Francia da Actes Sud e in Italia da Einaudi. Con la casa editrice mexicana Paso de Gato ha pubblicato il saggio Forma dramática y representación del mundo en el teatro europeo contemporáneo. Per la sua attività, gli è stato conferito nel 2018 il Premio Hystrio alla Drammaturgia.

Matinèe - Riccardo3

Una riflessione sul male e le sue innumerevoli identità. Riccardo III oggi, demone recluso e indomito…

di Francesco Niccolini
con Enzo Vetrano, Stefano Randisi e Giovanni Moschella
regia Enzo Vetrano e Stefano Randisi
produzione Arca Azzurra Teatro / Emilia Romagna Teatro Fondazione
in collaborazione con Le Tre Corde – Compagnia Vetrano Randisi

Una stanza bianca.
Un letto.
Un trono.
Forse a rotelle.
Un costume elegantissimo, ricostruzione perfetta di un abito nobiliare inglese della fine del quindicesimo secolo.
Ma la stanza non è quella di un castello tardo medievale, e nemmeno il letto: sembrano piuttosto gli interni disadorni e freddi di una stanza d’ospedale. Psichiatrico, forse.
Quando, insieme a Enzo Vetrano e Stefano Randisi, abbiamo cominciato a ragionare sul nostro Riccardo, è stata fortissima l’esigenza di sottrarlo al medioevo inglese e capire come fargli abitare il presente, perché non fosse l’ennesima variazione sul tema ma qualcosa di meno rassicurante: la ferocia smodata della sua capacità di incarnare il male, oggi, dove trova casa? E da quella casa, da quel corpo e da quella mente, come riusciremo a estirparlo? Davvero l’unica possibilità è opporre alla violenza assetata di sangue una violenza giusta?          

                                                                                      Francesco Niccolini

Quando: lunedì 29 ottobre ore 11  // martedì 30 ottobre ore 11
Luogo: 
Arena del Sole – Sala Thierry Salmon

 

Il programma delle attività formative – culturali riservate alla Scuola, gli spettacoli in lingua inglese, le matinèe, i contenuti dei percorsi di Alternanza Scuola Lavoro e la stagione teatrale 2018-19 verranno presentati dal direttore Claudio Longhi in una apposita riunione indicativamente a metà settembre.

 

Contatti
Ufficio Scuola
Tel. 051.2910950 // ufficioscuola@arenadelsole.it