Stiamo caricando

Con il vostro irridente silenzio

Studio sulle lettere dalla prigionia e sul memoriale di Aldo Moro

Teatro Arena del Sole
Sala Leo de Berardinis

A proposito di questo spettacolo

Fabrizio Gifuni evoca il corpo di Moro, uno spettro che ancora oggi occupa il palcoscenico della nostra storia di ombre.

Aldo Moro durante la prigionia parla, ricorda, scrive, risponde, interroga, confessa, accusa, si congeda. Moltiplica le parole sulla carta, appunta a mano, su fogli di block-notes forniti dai suoi carcerieri: lettere scritte e recapitate e lettere censurate dai brigatisti, si rivolge ai familiari, agli amici, ai colleghi di partito, ai rappresentanti delle istituzioni; annota brevi disposizioni testamentarie.

E insieme alle lettere, nella sua prigione del popolo, compone un lungo testo politico, storico, personale: il cosiddetto Memoriale, con le risposte e le considerazioni alle domande poste dai rapitori.

Le lettere e il memoriale sono le ultime parole di Moro e raccontano tutti i 55 giorni della sua prigionia. Si tratta di un fiume di parole inarrestabile, che si cercò subito di arginare, silenziare, mistificare, irridere. Ma a distanza di quaranta anni, attorno a queste carte regna ancora un silenzio assordante. Soltanto alcuni storici non smettono di studiarle; insieme a loro pochi giornalisti e alcuni appassionati del caso Moro hanno cercato lì dentro la filigrana della più grande crisi della repubblica.


Consigli di lettura: una bibliografia sul Caso Moro a cura della Biblioteca Jorge Luis Borges di Bologna, in collaborazione con il PattoLetturaBo 

Acquista a partire da 8,50

Dati artistici

ideazione, drammaturgia e interpretazione Fabrizio Gifuni

Si ringraziano Nicola Lagioia e il Salone internazionale del Libro di Torino, Christian Raimo per la collaborazione, Francesco Maria Biscione e Miguel Gotor per la consulenza storica.

foto di Musacchio, Ianniello & Pasqualini 

 

Acquista a partire da 8,50

Notizie utili

Cineteca di Bologna
10/02/2022
h 17:30
In occasione dello spettacolo Con il vostro irridente silenzio di Fabrizio Gifuni (in scena all’Arena del Sole dal 9 al 10 febbraio). incontro con...

Se ti piace Con il vostro irridente silenzio ti suggeriamo anche:

Umberto Eco Lectures

La scrittura smarginata
dal 17/11/2021
al 19/11/2021
Teatro Arena del Sole
Sala Leo de Berardinis
L’attrice Manuela Mandracchia interpreta Elena Ferrante: tre speciali lezioni per immergersi negli inediti testi dell’autrice. Tre lezioni per ascoltare questa figura amatissima della scena culturale contemporanea.
Prenota
ingresso gratuito
dal 15/02/2022
al 16/02/2022
Teatro Arena del Sole
Sala Thierry Salmon
Tiresia è il veggente che conosce ciò che si dovrebbe fare. I suoi occhi possono leggere il futuro, vive in mezzo alle piccole cose. In scena, un corpo solo, per un rito in cui i versi si fanno carne e ossa.
Acquista
a partire da 8,50
21/12/2021
Teatro Arena del Sole
Sala Thierry Salmon
In un’epoca in cui l’informazione diffusa apre la strada ai pericoli del pensiero unico, sei brevi opere stimolano il pensiero critico, portando esempi di ciò che la democrazia può essere o non può essere.
Prenota
ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria
dal 05/10/2021
al 14/10/2021
Teatro Arena del Sole
Sala Leo de Berardinis
Acquista
a partire da 8,50
dal 15/03/2022
al 20/03/2022
Teatro Arena del Sole
Sala Leo de Berardinis
In Padri e figli Ivan Turgenev fotografa il conflitto generazionale di ieri e di oggi. Tredici attori, un musicista e il professor Fausto Malcovati in uno spettacolo corale, diretto da Fausto Russo Alesi.
Acquista
a partire da 5,00