fbpx
Stiamo caricando

CONCERTATA | installazione di CHEAP Street poster art

fotografie di Michele Lapini

Altri spazi

A proposito di questa installazione

Il latino usa il verbo “concertare” per descrivere l’atto di lottare e opporsi ma anche quello di riunire e accorpare. CONCERTATA è un’installazione sulle bacheche urbane, curata da CHEAP, che disperde tra le vie di Bologna le fotografie di Michele Lapini di adunanze, assemblee cittadine, proteste, azioni collettive di movimento, riti commemorativi, manifestazioni con intenti locali e globali, composizioni plurali e interconnesse. Lo sguardo fotografico di Lapini ricostruisce le porosità, il conflitto, l’eccedenza della moltitudine che si manifesta nei corpi in lotta, in strada, ne ascolta le voci, ne coglie i gesti, ne segue i ritmi scandendone gli slogan. 
Un corteo che ricorda l’uccisione di Francesco Lorusso. Una moltitudine di corpi e di mani alzate al cielo a comporre il gesto femminista. Corpi in marcia verso la stazione di Bologna il 2 agosto per non dimenticare la strage fascista. La resistenza di una parte della città contro il nulla che avanza. Le manifestazioni di Black Lives Matter in Italia. La lotta per la casa. I volti di una nuova generazione che rivendica il proprio diritto a un futuro su un pianeta da abitare rispettosamente.

Lo spazio pubblico e politico precluso dalla pandemia è rioccupato dai “corpi che contano”, corpi colti nella potenzialità di fare senso comune, lì dove risuona la performatività politica di un popolo in azione.

installazione a cura di CHEAP | street poster art
fotografie di Michele Lapini

installazione di affissione urbana per Atlas of Transitions Biennale | We The People 

A Bologna:

  • Corteo Commemorazione 2 Agosto | Via Marchesana
  • Corteo per l’uccisione di Francesco Lorusso | Via del Pratello
  • Occupazione di XM24 della Caserma Sani | Via del Pratello
  • Presidio Black Lives Matter Italia | Via Borgonuovo
  • Manifestazione NUDM – Un violador en tu camino | Viale Ercolani
  • Fridays For Future | Largo Trombetti
  • Manifestazione contro gli sfratti e per il diritto alla casa | Vicolo delle dame

 

Dati artistici

Michele Lapini è un fotogiornalista freelance di base a Bologna. Dopo la laurea in Economia Politica e Cooperazione Internazionale, consegue un Master in Cooperazione Sviluppo e Diritti Umani. Lo sguardo di Lapini è caratterizzato da un profondo interesse per le questioni sociali, politiche e ambientali: nel corso degli anni ha raccontato con i suoi reportage le lotte per i diritti civili, ha documentato i flussi migratori alle frontiere con l’Europa dell’est, ha testimoniato l’impatto ambientale del cambiamento climatico globale, ha ritratto i drammatici aspetti della pandemia del Covid-19 in Italia. Dal 2015 collabora con “La Repubblica”. È editorial contributor per Getty Images e co-fondatore del collettivo Arcipelago-19. Le fotografie di Lapini sono state pubblicate su “Internazionale”, “The Guardian”, “Stern!”, “El Pais”, “Il Sole 24 Ore”, “L’Espresso”, “Aftenposten” e altri.Al lavoro di fotogiornalista affianca l’attività espositiva e collaborazioni in diversi settori come cinema, editoria e arte pubblica.
www.michelelapini.net

CHEAP | street poster art
CHEAP è un progetto che promuove l’arte pubblica come strumento per indagare i territori ed utilizza linguaggi contemporanei per stimolare una conversazione nello spazio urbano. In tempi non sospetti, CHEAP è stato paragonato ad un virus, la cui natura è quella di mutare e di reinventarsi nel tempo sulla base del contesto che infesta.
www.cheapfestival.it