Stiamo caricando

Emone

La traggedia de Antigone seconno lo cunto de lo innamorato

Teatro Arena del Sole
Sala Thierry Salmon

“Emone. La traggedia de Antigone seconno lo cunto de lo innamorato” è il testo vincitore della prima edizione del Premio per la nuova drammaturgia realizzato da Fondazione PLATEA in collaborazione con Giulio Einaudi editore. È un lavoro in cui Antonio Piccolo ripropone l’emblematica storia dell’eterno conflitto tra autorità e potere attraverso lo sguardo di Emone, personaggio minore della tragedia di Sofocle, figlio di Creonte, cugino e promesso sposo dell’eroina sofoclea. “Emone” è un testo capace di attraversare tutti i generi teatrali, dalla commedia alla farsa, alla tragedia, seguendo il ritmo di un fantasioso e affascinante dialetto napoletano che mescola l’alto e il basso, i registri letterari e quelli popolari, il lirismo e la comicità.
Piccolo, classe 1987, nasce a Napoli dove sviluppa la sua formazione teatrale grazie alla guida di un maestro della scena come Carlo Cerciello. Regista, autore e drammaturgo, Piccolo nel 2010 ha fondato insieme ad altri giovani colleghi il collettivo Teatro In Fabula. «Le parole di questo dramma – ha dichiarato Antonio Piccolo – vanno lette tutte per intero, senza troncamenti, aferesi o elisioni, tranne dove indicato con l’apostrofo. Richiedono, insomma, che si leggano non come parla il napoletano contemporaneo, bensì come si usa fare con la lingua di Giovan Battista Basile, che è il principale – ma non unico – inarrivabile maestro a cui questo testo indegnamente si ispira. Le libertà linguistiche restano comunque tante e tali perché si è giocato, in maniera presepiale e volutamente naïf, con vocaboli e codici dalle derivazioni più disparate, compresi quelli provenienti direttamente dalla fantasia dell’autore».
La regia è affidata a Raffaele Di Florio, regista e scenografo napoletano per anni assistente di Mario Martone e collaboratore di alcuni tra i più importanti registi italiani.

Durata: 85 minuti

Note

Consigli di lettura dalla Biblioteca Salaborsa:

  • Giambattista Basile, Il cunto de li cunti, G. Einaudi, 2002
  • Valeria Parrella, Antigone, Einaudi, 2012

 

Dati artistici

di Antonio Piccolo
testo vincitore del Premio Platea 2016
regia, scene, costumi e disegno luci Raffaele Di Florio
musiche Salvio Vassallo
con Paolo Cresta, Gino De Luca, Valentina Gaudini, Anna Mallamaci, Marcello Manzella

assistente alle scene e ai costumi Chiara Pepe
direttore di scena Nicola Grimaudo
datore luci Christian Paul Ascione
fonico Diego Iacuz
sarta Francesca Colica
produzione TEATRO STABILE DI NAPOLI-TEATRO NAZIONALE, TEATRO STABILE DI TORINO-TEATRO NAZIONALE, TEATRO DI ROMA-TEATRO NAZIONALE
in collaborazione con P.L.A.TEA. Fondazione per l’Arte Teatrale

foto di scena Marco Ghidelli

Ancora più Teatro?

Questo spettacolo è parte dei seguenti abbonamenti:

Notizie utili

Foyer Arena del Sole
17/04/2018
h 19:45
I WikiArena sono brevi incontri di introduzione agli spettacoli per fornire spunti, consigli di lettura, indicazioni per avvicinarsi alla rappresentazione......

Se ti piace Emone ti suggeriamo anche:

Maryam
Teatro Arena del Sole
Sala Leo de Berardinis

Maryam

Tutto è bene quel che finisce / Io muoio e tu mangi
Teatro Arena del Sole
Sala Thierry Salmon

Tutto è bene quel che finisce / Io muoio e tu mangi

Totò e Vicé
Teatro Arena del Sole
Sala Thierry Salmon

Totò e Vicé

Li buffoni
Teatro Arena del Sole
Sala Thierry Salmon

Li buffoni

Emilia
Teatro Arena del Sole
Sala Leo de Berardinis

Emilia