fbpx
Stiamo caricando

Sylvie e Bruno

Teatro Arena del Sole
Sala Leo de Berardinis

A proposito di questo spettacolo

Tratto dall’omonimo libro di Lewis Carroll, in occasione dell’uscita del volume con la traduzione di Chiara Lagani, la compagnia Fanny & Alexander presenta un lavoro, dopo il progetto su OZ, in cui ancora una volta la dimensione visionaria del sogno ci porta al di fuori dalla percezione ordinaria della realtà.

Una trama affascinante. Una doppia storia che si sviluppa in parallelo. Da un lato una contrastata vicenda d’amore, e dall’altro una storia «magica».

Sylvie e Bruno sono i nostri protagonisti.
Sylvie e Bruno sono fratelli.

Il punto di partenza è quello stato di dormiveglia in cui la realtà si miscela sapientemente con fatti plasmabili. Quello stato parzialmente vigile e al contempo di
semi-abbandono in cui il corpo si fa improvvisamente pesante, la mente si solleva.

Nei due mondi accade però qualcosa che irrompe e ne destabilizza la dimensione.
Nel mondo magico, infatti, è appena avvenuto un violento colpo di Stato, mentre nel mondo reale infuria una terribile misteriosa febbre, simile alla pandemia che improvvisamente ha fatto il suo ingresso sul pianeta.

Cosa accadrà ai nostri protagonisti? Che epilogo ci sarà in questa narrazione?


Note:
“…Sulla scena, gli attori sono in certo senso le radici sensibili di questo processo, che attraversando molti ruoli,
permettono al pubblico di restare attaccato alla dimensione “concreta” della rappresentazione, fatta di
pochissimi elementi visivi, poiché l’azione è immersa in uno spazio inizialmente “neutrale”, che a poco a poco si va caratterizzando nel riempirsi di voci e di suoni che ricreano in modo iperrealistico una serie di luoghi che,
nella logica surreale del sogno, si materializzano, come ologrammi sonori o puri fantasmi, dando vita alle due
storie intrecciate…”

Sylvie e Bruno apre all’Arena del Sole il progetto speciale dedicato a Fanny & Alexander, una personale che la città di Bologna dedica alla compagnia fondata a Ravenna nel 1992 da Luigi De Angelis e Chiara Lagani, e che quest’anno festeggia trent’anni.

Acquista a partire da 8,50

Dati artistici

liberamente tratto da Sylvie e Bruno di Lewis Carroll (Einaudi editore) nella traduzione di Chiara Lagani
ideazione Chiara Lagani e Luigi De Angelis
drammaturgia Chiara Lagani
regia, scene e luci Luigi De Angelis
con Andrea Argentieri, Marco Cavalcoli, Chiara Lagani, Roberto Magnani, Elisa Pol
musiche e sound design Emanuele Wiltsch Barberio
costumi Chiara Lagani
cura del suono e supervision tecnica Vincenzo Scorza

organizzazione Maria Donnoli, Marco Molduzzi
comunicazione e promozione
Maria Donnoli
una produzione Ravenna Festival, E Production / Fanny & Alexander
in collaborazione con Ravenna Teatro
ringraziamenti Anita Baliani, Paul Behnam, Brando Carella, Vittoria Casadio Lombini, Guido Farina, Anna Frantini, Leo Molduzzi, Rodolfo Sacchettini
la Canzone del Giardiniere è cantata da Emanuele Wiltsch Barberio
progetto speciale 30 anni Fanny & Alexander

foto di Zani Casadio

 

 

Acquista a partire da 8,50

Se ti piace Sylvie e Bruno ti suggeriamo anche:

dal 21/04/2022
al 24/04/2022
Teatro Arena del Sole
Sala Leo de Berardinis
Acquista
a partire da 8,50
21/11/2021
Teatro Arena del Sole
Sala Leo de Berardinis
Acquista
biglietto unico a 9,50

Balasso fa Ruzante

(amori disperati in tempo di guerre)
dal 27/01/2022
al 30/01/2022
Teatro Arena del Sole
Sala Leo de Berardinis
Acquista
a partire da 8,50
dal 01/03/2022
al 03/03/2022
Altri spazi

Con il vostro irridente silenzio

Studio sulle lettere dalla prigionia e sul memoriale di Aldo Moro
dal 09/02/2022
al 10/02/2022
Teatro Arena del Sole
Sala Leo de Berardinis
Acquista
a partire da 8,50