Stiamo caricando

Revolyutsiya

Teatro delle Moline

A proposito di questo spettacolo

Dopo Ombre rosse e Banditen, arriva Revolyutsiya, l’ultimo capitolo della Red Trilogy di Marco Cavicchioli, dedicato alla Rivoluzione d’Ottobre del 1917, o meglio alla prima folgorante fiammata che sconvolse il mondo e che accese un entusiasmo globale senza precedenti tra le masse di tutti i continenti. 
Lo spettacolo non porta in scena una riflessione critica o storica degli eventi, ne tantomeno nostalgica, ma una favola contemporanea che vira, a tratti, all’umor nero, cercando di narrare/agire quella scintilla iniziale da una prospettiva particolare. Attraverso il corpo e la voce rivivranno tutti i Bolscevichi che guidarono l’impresa: Lenin, Trotsky, Molotov, Stalin, Aleksandra Killontaji, l’anarchico Machno e tutti gli altri, insieme uniti dalla scia di un grande sogno, ma presto divisi da linee politiche divergenti…

Dati artistici

ideato da Marco Cavicchioli
testi di Andrea Schianchi
drammaturgia di Marco Cavicchioli e Bruno Stori
musiche di Irene Elena
con Marco Cavicchioli e Irene Elena (alla chitarra)
regia Bruno Stori
con il sostegno di Liberty/stagione Agorà
In residenza al "Cantiere Moline" dal 16 al 25 aprile 2019

Se ti piace Revolyutsiya ti suggeriamo anche:

Il seme della tempesta

Trilogia dei Giuramenti
dal 16/05/2019
al 18/05/2019
Arena del Sole
Sala Leo de Berardinis
Il teatro Valdoca propone una trilogia basata sull'idea che la parola da sola non basti, ma debba farsi danza, canto, giuramento
dal 05/12/2018
al 09/12/2018
Arena del Sole
Sala Leo de Berardinis
Sullo sfondo di una società malata, priva di margini d'immaginazione, Quasi niente ci parla
dal 02/04/2019
al 17/04/2019
Arena del Sole
Sala Thierry Salmon
La compagnia Arte e Salute, formata da attori-pazienti, si confronta con una pietra miliare di Shakespeare e del teatro
dal 07/05/2019
al 09/05/2019
Altri spazi
Un vibrante monologo interiore, spietata radiografia della società austriaca degli anni Venti
dal 24/11/2018
al 25/11/2018
Teatro delle Moline
Sfida, spietatezza, sopraffazione: le parole chiave del terzo millennio. Cambiamo le regole del gioco?