fbpx
Stiamo caricando

Città Cultura Carcere - Padre, guardami!

A proposito di questo spettacolo

Una polifonia di voci di figli che chiamano, confortano, urlano, rincorrono padri sperduti, padri che si nascondono, padri tanto sordi quanto fragili.

Massimo Marino racconta vent’anni di Teatro del Pratello

a seguire 

Padre, guardami!
con i ragazzi della Compagina del Pratello e Giorgia Ferrari

Lo spettacolo rappresenta la penultima tappa del progetto Padri e Figli. La trilogia sarà conclusa con Memorie di mani che debutterà a settembre nell’IPM di Bologna.

L’importanza del confronto con pubblici diversi.

Lo spettacolo è l’esito di un lungo laboratorio con un gruppo di ragazzi in carico ai Servizi della Giustizia Minorile.

Prenota ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria

Dati artistici

drammaturgia Paolo Billi
con le cure di Paolo Billi, Elvio Pereira De Assunçao e Viviana Venga

Teatro del Pratello e Coordinamento Teatro Carcere Emilia Romagna

nell’ambito di Trasparenze di Teatro Carcere

Prenota ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria