Stiamo caricando

Si nota all'imbrunire

Solitudine da paese spopolato

Arena del Sole
Sala Leo de Berardinis

A proposito di questo spettacolo

I figli Alice, Riccardo e Maria sono arrivati la sera prima. Il fratello maggiore Roberto anche. Un fine settimana nella casa di campagna di Silvio ,all’inizio del villaggio spopolato dove vive da solo da tre anni. Silvio ha acquisito, nella solitudine, un buon numero di manie, la più grave di tutte: non vuole più camminare. Non si vuole alzare. Vuole stare e vivere seduto il più possibile. E da solo. Si tratta, per i figli che finora non se ne erano preoccupati troppo, di decidere che fare, come occuparsene, come smuoverlo da questa posizione che è una metafora del suo stato mentale : che è quella di un uomo che vive accanto all’esistenza e non più dentro la realtà. Emergono qua e là empatie, distanze e rese dei conti. I familiari di Silvio sono venuti a trovarlo per la messa dei dieci anni dalla morte della moglie… C ‘è da commemorare , da dire, da concertare discorsi. Certo è che, preda del suo isolamento, nella testa di Silvio si installa una certa confusione tra desideri e realtà, senza nessuno che lo smentisca nel quotidiano, la vita può essere esattamente come uno decide che sia. Fino a un certo punto.

Dati artistici

di Lucia Calamaro
regia Lucia Calamaro
con Silvio Orlando
e con (in o.a.) Riccardo Goretti, Roberto Nobile, Alice Redini, Maria Laura Rondanini
scene Roberto Crea
costumi Ornella e Marina Campanale
luci Umile Vainieri
produzione Cardellino
in collaborazione con Napoli Teatro Festival
in coproduzione con Teatro Stabile dell’Umbria

foto di copertina Claudia Pajewski
foto di scena © Festival di Spoleto – Maria Laura Antonelli / AGF

Ancora più Teatro?

Questo spettacolo è parte dei seguenti abbonamenti:

Passione Arena

Se ti piace Si nota all'imbrunire ti suggeriamo anche:

dal 21/11/2018
al 25/11/2018
Arena del Sole
Sala Leo de Berardinis
Una rilettura da Brecht: una favola di metafore potente, visionaria e necessaria

Tito/Giulio Cesare

2 riscritture originali da Shakespeare
dal 04/04/2019
al 07/04/2019
Arena del Sole
Sala Leo de Berardinis
Due riscritture originali da Shakespeare in chiave contemporanea per riflettere sul concetto di potere
dal 07/05/2019
al 09/05/2019
Altri spazi
Un vibrante monologo interiore, spietata radiografia della società austriaca degli anni Venti

Si nota all’imbrunire

Solitudine da paese spopolato
dal 17/04/2019
al 19/04/2019
Arena del Sole
Sala Leo de Berardinis
Il racconto di un uomo che vive accanto all’esistenza e non più dentro la realtà
dal 09/05/2019
al 12/05/2019
Arena del Sole
Sala Thierry Salmon
Un atto unico sul teatro e su Roma. Un mondo visto con gli occhi di una performer indipendente